Definizione dell'estimo
I principi fondamentali
dell'estimo
Criteri di stima
Il metodo di stima
comparativo
Il valore di mercato

*Cenni metologici di estimo degli immobili urbani

Definizione dell'estimo

L’Estimo è l’insieme dei princìpi e delle norme che disciplinano la formulazione di un giudizio di valore che deve essere oggettivo, condizionato a particolari situazioni concrete e, comunque, generalmente valido.
L’Estimo è la disciplina economica che insegna ad esprimere giudizi relativi ad aspetti tecnici ed economici di un dato bene.
Al perito può essere chiesto di esprimere giudizi di ordine tecnico che sono rivolti all’accertamento di dati tecnici non direttamente misurabili (es. la quantità e la qualità dei prodotti ricavabili da un fondo, ecc.) e giudizi di natura economica che sono rivolti alla conoscenza di dati esprimibili in valori monetari (i giudizi formulati sono, allora, giudizi di valore o anche giudizi di stima).
In funzione della natura e della destinazione economica del bene oggetto di stima l’Estimo si suddivide nei seguenti rami:
- agrario o rurale, se oggetto di valutazione sono i fondi agrari e i beni che hanno rapporti con essi;
- civile, se oggetto di stima sono i fabbricati ad uso abitazione e ad uso commerciale;
- industriale, nel caso di stima delle aziende industriali (meccaniche, chimiche, tessili, ecc.);
- forestale, se oggetto di valutazione sono i boschi;
- catastale, nel caso di stima dei redditi dei beni immobili a scopo fiscale.

© 1999-2006 Il Borsino immobiliare Provincia della Spezia  |  Mappa del sito  |  Privacy  |  Site credits